I SUCCHI DI FRUTTA E LA FRUTTA VERA


Chi non riesce ad assumere una buona dose di frutta durante il giorno, spesso ricorre ai succhi di frutta, credendo di poter sostituire un frutto fresco con un succo industriale. Questa convinzione deriva anche dagli innumerevoli messaggi pubblicitari in merito, che cercano di far passare questo concetto.

Purtroppo devo sfatare questo mito. Un succo di frutta non sostituisce un frutto vero.

1) Il succo ha meno fibre del frutto.
2) Il succo è più zuccherino del frutto, a causa dell’aggiunta industriale di zuccheri semplici, per renderne più piacevole e appetibile il sapore.
3) I succhi a cui non sono aggiunti zuccheri, è aggiunto spesso “succo d’uva”, il quale è ricco di zuccheri della frutta ed ha lo stesso scopo degli zuccheri semplici del punto 2. Oltre ad avere lo stesso scopo, ha anche lo stesso effetto.
4) I succhi industriali sono spesso pastorizzati e come tali mancano completamente delle vitamine, presenti invece nella frutta fresca (a meno che queste non siano aggiunte a posteriori).
5) Ai succhi si aggiungono spesso coloranti e sempre conservanti.
6) Spesso i succhi di frutta sono venduti come succhi di un solo frutto, ma in realtà circa il 30% è composto dal frutto pubblicizzato nell’etichetta, mentre il 70% è succo di mela e succo d’uva. Questo non è di per sé dannoso, ma è una pratica commerciale che impedisce all’acquirente poco esperto, di sapere cosa sta mangiando.

E’ quindi preferibile preparare i succhi di frutta a casa e conservarli in frigorifero, per poi berli all’occorrenza. Saranno meno zuccherini, con una quantità maggiore di vitamine, saranno di sola frutta (a meno che non ci aggiungiate zucchero bianco da cucina), e potrete variare i tipi di frutta a seconda della stagione e dei vostri gusti. Inoltre, ultimo ma non meno importante, sarete più ecologici, perché non utilizzerete molti contenitori (che poi dovrete buttare) e salterete tutto il processo di lavorazione industriale e trasporto del succo di frutta che comprate al supermercato.

Ricordate però che non tutti i succhi industriali sono nutrizionalmente inadeguati. Alcuni sono meglio di altri, ad esempio quelli di sola frutta. Potete poi leggere tutti gli ingredienti sul retro del contenitore e scegliere i succhi migliori per voi e per i vostri bambini (che sono i consumatori maggiori di questo alimento).

Un ultimo consiglio, il succo di frutta si assume spesso lontano dai pasti, ma è un alimento zuccherino e come tale aumenta il rischio di carie. Sarebbe quindi bene lavare i denti o almeno risciacquare la bocca dopo averlo bevuto.