Skip to content

Vegan a tavola: i vegetali sono vegani?

Condividi

Può sembrare una domanda stupida a prima vista, ma in realtà non è così. In Italia sono sempre più numerose le persone che scelgono di vivere secondo la filosofia Vegetariana (che esclude prodotti provenienti da carcasse animali, ma include prodotti derivanti dallo sfruttamento animale, come latticini, uova, lana ecc.) e Vegana (che esclude ogni prodotto alimentare e non, di origine animale). Le difficoltà a cui vanno incontro queste persone sono ad oggi numerose, prima fra tutte gestire al supermercato la propria spesa.


Coloro che scelgono di diventare Vegetariani o Vegani si chiedono se la certificazione Biologica garantisca anche l’assenza di concimi organici, oltre che chimici di sintesi. La risposta purtroppo é no!


Uno dei problemi nella gestione della spesa di chi decide per la via Vegetariana o Vegana sono i concimi. Come molti di voi sapranno il tema dei concimi è davvero sentito in campo alimentare, sia per gli Onnivori preoccupati delle sostanze chimiche innaturali nel prodotto finito, sia per le persone coscienti che anche il concime può essere organico e quindi di origine animale. bollino_BioVegan Coloro che scelgono di diventare Vegetariani o Vegani si chiedono se la certificazione Biologica garantisca anche l’assenza di concimi organici, oltre che chimici di sintesi. La risposta purtroppo é no! In agricoltura (sia normale, sia Biologica) è consentito l’utilizzo di concimi di origine animale (tra questi: sangue di bue, sminuzzato di pesce o di volatili ecc.).


Esiste un modo per essere sicuri di non aver comprato un alimento vegetale che è stato soggetto a questo tipo di concimazione? Sì! Esistono alcuni tipi di certificazioni Bio/Vegan che garantiscono l’assenza di qualsivoglia sfruttamento animale


 

Quindi chi sceglie la via Vegetariana o Vegana, deve tenere conto che anche i vegetali non sono esenti da sfruttamento animale e vengono in contatto con parti di animale. Quali tipi di vegetali? Il concime di questo tipo è spesso utilizzato nel periodo autunnale per irrobustire il fusto ed è perciò più utilizzato su alberi da frutto (come le viti con le quali si produce uva e vino). Esiste un modo per essere sicuri di non aver comprato un alimento vegetale che è stato soggetto a questo tipo di concimazione? Sì! Esistono alcuni tipi di certificazioni Bio/Vegan che garantiscono l’assenza di qualsivoglia sfruttamento animale (ad es. ICEA Bio/Vegan o ICEA Vegan).